Come testare il motore del tuo tapis roulant

Nel momento in cui ci si accinge a sostituire una scheda elettronica bruciata bisogna prestare attenzione. Infatti se la causa della rottura non dipende dalla scheda stessa, si rischia di rompere anche la scheda nuova. Nella maggior parte dei casi ciò avviene in conseguenza di un motore danneggiato, che richiede assorbimenti elevati e oscillanti alla scheda e di conseguenza ne può provocare la rottura in breve tempo.

Perciò una volta installata la scheda è bene partire senza su nessuno, a basse velocità e mano mano aumentare la velocità e comunque riferire al nostro servizio di assistenza qualsiasi anomalia. Ricordare chiaramente anche di fare manutenzione all'attrezzo in particolare pulire e lubrificare la tavola con un lubrificante idoneo, come quello presente sul nostro store.
 

motore tapis roulant smontato

Se volete verificare il perfetto funzionamento del motore sul nostro store è disponibile un servizio specialistico di test.
 
Per alcune indicazioni di base sul fai da te si può considerare che per verificare il buon funzionamento del motore, la procedura migliore è rimuovere il motore dal tapis roulant e montarlo su un banco di prova, dove va alimentato alla tensione nominale (di solito 180V corrente continua, da raggiungere gradualmente) e verificato l’assorbimento e il numero di giri.
Alla tensione nominale, l’assorbimento deve essere molto basso (minore di 700mA) e regolare (la lancetta dell’amperometro, se analogica, non deve oscillare), il numero di giri deve essere molto vicino a quello riportato in targa, il motore non deve oscillare né presentare rumorosità (specialmente ticchettii che potrebbero essere sintomi di danni al collettore).
 
Durante la prova, all’avvio, si deve notare una buona reattività del motore (anche a basse correnti deve incominciare a ruotare). Tenere presente che la velocità del motore DC varia in modo proporzionale alla tensione (V), quindi aumentando il voltaggio aumenta la velocità.
Si può anche provare a rallentare il motore (quando ruota a bassa velocità) per apprezzare l’aumento della corrente, che anche in questo caso deve essere regolare. L’assorbimento (A) infatti aumenta all’aumentare del carico.
 
alimentatore per test motori tapis roulant
Non disponendo di un banco di prova, si può procedere a una prova più semplice utilizzando un alimentatore DC specifico per motori collegato al motore stesso (staccato dalla cinghia di trasmissione anche se ancora montato nel tapis roulant). In questo caso la prova è molto meno precisa, ma si può comunque valutare il numero di giri (facendo un’approssimazione rispetto ai dati di targa), l’assorbimento e la rumorosità.
Inoltre è opportuno smontare le spazzole per dare almeno un’occhiata al collettore e notare eventuali problemi allo stesso che rendano il motore inutilizzabile. Considerare che un motore 180/230V in ottimo stato con diametro 8,2 cm può assorbire intorno ai 150mA a 20V, uno da diametro 12cm 400mA. I motori a 100/115 VDC assorbono di più (tra 500 e 800 mA in base alla potenza e allo stato.
 
Questo sito usa cookies. Navigandolo accetti la politica della privacy. Maggiori informazioni qui.
x